I gatti preferiscono le persone che li ignorano: un adorabile malinteso

Stranamente i gatti preferiscono le persone che li ignorano: quando l’amore felino è il frutto di un adorabile malinteso.

Uno dei piccoli gatti sulla spalla di una delle sue persone preferite
Micio con ragazza accigliata (Pixabay StockSnap – News.cani.it)

Nonostante i gatti abbiano la fama di essere dei veri sensitivi, sembra – al contempo – che il loro intuito non sia del tutto esentato da notevoli quanto adorabili fraintendimenti. I gatti, infatti, vivono di contraddizioni. Amano la compagnia, purché alla giusta distanza. Adorano le coccole, ma – molto spesso – quando sono loro ad andarne alla ricerca. Cosa c’entra questo con le persone che li ignorano? Scopriamolo insieme.

I gatti preferiscono le persone che li ignorano: spesso si tratta di un adorabile malinteso 

Il mondo dei felini è un universo molto affascinante da esplorare, la loro innata eleganza unita alla loro agilità, è un mix davvero irresistibile per coloro che sono appassionati di questi animali. Eppure, a volte, coloro che li venerano potrebbero beneficiare di attenzioni minori rispetto a chi, rimanendo in un angolo ad osservarli con fare perplesso, potrebbe non mostrare lo stesso interesse nei loro confronti.

Mano di persona tra i gatti che la ignorano
Gatto indifferente (Pixabay AMRULQAYS – News.cani.it)

Il fascino dei felini, dunque, è una prerogativa che ben si adatta, per lo più per una questione compatibilità, agli esseri umani, secondo le seguenti linee guida:

Il micio e l’istinto della caccia

Un gatto che nota il nostro distacco potrebbe innanzitutto scambiarci per una preda. E seppure non desideri in nessun caso avventurarsi nella nostra direzione con malvagie intenzioni, un felino domestico potrebbe decidere di avvicinarsi a noi proprio di risposta alla distanza che scegliamo di mettere tra noi e loro. A questo punto sarà difficile rifiutare di dare lui le carezze che desidera. Un simpatico paradosso vero?

Il distacco che incuriosisce

Questa distanza, non sfociando quindi in nulla di tenebroso o pericolo per la nostra incolumità, si trasforma – invece – dalla prospettiva del felino in pura curiosità. Un gatto potrebbe infatti decidere di sua spontanea iniziativa di avvicinarsi a una persona restia nei suoi confronti per studiarla da una prospettiva più conveniente.

Gatti e persone preferite

Quel che spinge i gatti a fare le fusa a persone che non le desiderano affatto è l’adorabile malinteso che viene a crearsi di risposta alla sua ricezione di un nostro atteggiamento che descriveremo come “sulla difensiva”.

Quando la distanza diventa un invito

Quando abbiamo timore che un gatto si avvicini troppo a noi tendiamo a osservarlo senza distogliere lo sguardo. Questa distanza e questo modo di osservarlo spingerà il gatto a fare l’esatto contrario. Guardare un micio negli occhi equivale, infatti, a una promessa d’amore.

Mano di persone su uno dei gatti striati
Gatto incantato (Pixabay Sandu09 – News.cani.it)

Inoltre, un ultimo dettaglio da non tralasciare – per quel che riguarda i nostri amici con la coda – è il fatto che i gatti abbiano un sesto senso molto sviluppato e questo permette loro di rimanere quasi sempre alla giusta distanza dai pericoli.

Questo istinto di sopravvivenza coincide – d’altro canto – con la loro aspirazione a rimanere degli esseri liberi. Sfuggire a un umano troppo invadente equivale per un micio a sfuggire al controllo. E dunque: a preservare al massimo la loro libertà.

Impostazioni privacy