Cane abbandonato in un bosco: dormiva su aghi di pino

Dei soccorritori trovano un cane solo nel bosco che usa aghi di pino come letto. Conosciamo la sua storia.

Ogni anno, migliaia di cani vengono abbandonati a sé stessi in mezzo ad una via. Questa situazione straziante è diventata un problema crescente, con molti di questi animali che soffrono di grave negligenza e maltrattamenti.

Cane abbandonato
Parker abbandonato in un bosco. Foto dal profilo Instagram Adoptmeclt.

In questo articolo, andremo a parlare di un cane abbandonato insieme ad altri da un allevatore. Purtroppo, non è un caso isolato, ma di sicuro ogni volta che si viene a sapere di un animale abbandonato senza scrupoli ci piange il cuore. Come si può anche solo pensare di far avere un destino così crudele a questi animali così fedeli, teneri e pieni d’amore?

Per fortuna c’è ci si occupa di prendersi cura di loro e di salvarli dalla strada. Ma non attendiamo oltre e andiamo a scoprire cosa è successo.

La storia di Parker, abbandonato in un bosco

Un allevatore ha abbandonato il cane di nome Parker e un gruppo di altri cani nei boschi della Carolina del Sud.

Parker è stato costretto a vagare nella zona, perché il povero cagnolino non sapeva proprio cosa fare. Senza un letto su cui dormire, il simpatico cane bianco e marrone si è messo a dormire su un mucchio di aghi di pino.

Il cane per giorni ha anche cercato di evitare i soccorritori, giustamente era spaventato e non sapeva se fidarsi. Gli esseri umani lo avevano già crudelmente deluso.

Per fortuna però, gli agenti del controllo animali sono riusciti a prenderlo e lo hanno portato all’Halfway There Rescue. Lì è stato affidato a una persona esperta per aiutarlo a riprendersi.

Poi il dolcissimo Parker è stato portato in una casa adottiva dove deve stare per il momento ed era ancora nervoso.

Carrie, la mamma affidataria di Parker, ha detto a The Dodo che “All’inizio era terrorizzato da tutto”. Ma lei era consapevole del fatto che ci volesse pazienza con lui e che dovesse attendere che si adattasse.

Parker ha anche legato con i suoi fratelli adottivi ed è così che ha iniziato a sperimentare di nuovo il piacere di essere un cane.

“A poco a poco si è scaldato con gli altri cani”, racconta Carrie. “Ho un mix husky-pit, Malala, che è una santa e spesso aiuta i cani spaventati a uscire dal loro guscio. Ora giocano senza sosta in giardino e in casa”.

Così è venuta fuori la vera natura giocosa e simpatica di Parker che vive ancora con Carrie. Piano piano sta riacquistando fiducia nelle persone e quando troverà la persona o le persone perfette per lui verrà adottato.

“Ha bisogno di qualcuno molto paziente che capisca che si tratta di un progetto a lungo termine per conquistare la sua fiducia”, ha detto Carrie.

E noi ci auguriamo che trovi al più presto la sua nuova famiglia con cui potrà vivere per sempre felice e contento.

Impostazioni privacy