È inverno, torna l’allarme gatti. Cerca di stare attento!

Le temperature più rigide fanno emergere nuove problematiche legate ai gatti randagi: ecco come devi agire se ti trovi in questa situazione

L’inverno è uno dei periodi più intensi, ma amati dalla gente, in quanto considerato magico per l’avvento delle festività. Per certi versi, però, le temperature più rigide possono creare non pochi disagi, soprattutto in territori che vengono puntualmente sormontati dalle grandi nevicate. A risentire molto di ciò sono soprattutto i musetti randagi e ti spieghiamo il perché…

gatto randagio
Allarme gatti: ecco cosa devi sempre fare in inverno (news.cani.it)

In particolare, sono i gatti abituati a vivere per strada a dover fare i conti col gelido clima di questo periodo. Per quanto, infatti, i felini tendenzialmente sappiano adattarsi molto di più rispetto ai cani, alcune situazioni non possono essere fronteggiate al meglio, soprattutto quando l’imprevisto è dietro l’angolo.

Ma andiamo al nocciolo della questione: molti mici in inverno cercano un riparo da freddo e intemperie e la soluzione più immediata si rivelano quasi sempre essere le automobili parcheggiate nei paraggi.

Nello specifico, essendo i felini molto agili, tendono sempre ad infilarsi all’interno dei motori dei mezzi i quali, emanando calore, crea loro del temporaneo sollievo. Spesso, però, succede qualcosa di molto brutto prima che possano rendersene conto…

Allarme gatti: controlla sempre l’auto prima di uscire di casa

A lanciare l’allarme in tutta Italia è stata Enpa, che ha voluto non solo segnalare una situazione da sempre e ovunque sottovalutata, ma anche dare una serie di linee guida su come affrontarla da qui in avanti dati i numerosi casi verificatisi in tutta Italia nelle ultime settimane…

gatto auto
Allarme gatti: ecco cosa devi sempre fare in inverno (news.cani.it)

I gatti, purtroppo, tendono a scegliere posti come motore dell’auto, marmitta o zona interna del passaruota per diversi motivi: in primis, come già anticipato, in quanto emanano una significativa quantità di calore che rappresenta per loro una protezione nelle giornate più fredde.

In secondo luogo, trattandosi di zone molto nascoste e sopraelevate rispetto al suolo, per loro è anche un modo per riposarsi nelle ore notturne o, più semplicemente, per distaccarsi dalla frenesia della città, con cui devono fare i conti ogni giorno non avendo fissa dimora.

Basterà soltanto prestare un po’ più di attenzione prima di salire in macchina ed accendere il motore. Se il gatto non è visibile ad occhio nudo, dovrai dare un paio di colpi sul cofano per permettergli di destarsi dal torpore e andare via.

Se dovessi renderti conto che il gatto è presente nel motore dopo essere partito per via dei miagolii, dovrai subito fermarti, soccorrere il gatto e chiamare la Polizia Locale, Vigili del Fuoco e associazioni animaliste locali.

Se dovessi, infine, scovare il gatto in un mezzo non tuo, ti basterà scrivere e incastrare un bigliettino sul parabrezza, in modo da avvisare il proprietario del veiocolo di assicurarsi che il micio sia andato via prima di mettere in moto.