Animali domestici in casa e cattivi odori: le soluzioni più efficaci

Quando ci sono degli animali domestici in casa è normale che ci siano anche dei cattivi odori qualche volta, ecco cosa usare per eliminarli.

Gatto e cane in casa
Cane e gatto in casa (AdobeStock-Canva-News.Cani.it)

Le persone che amano gli animali preferiscono averli in casa con sé, non solo per averli sempre sotto controllo, ma per godere della loro presenza e della loro compagnia ogni minuto.

A volte, animali domestici portano cattivi odori in casa e questa è una dura verità. Che siano cuccioli o animali di taglia più grande, capita spesso. Questo non vuol dire, però, che bisogna cacciarli.

Anzi, ci sono delle soluzioni ai cattivi odori, basta solamente informarsi e applicare le giuste accortezze. Parleremo di come trattare l’animale e di prodotti naturali da usare in caso di necessità, sempre molto efficaci.

Animali domestici e cattivi odori: cosa fare

Gli animali possono essere responsabili dei cattivi odori in diversi modi. Possono avere il pelo che assorbe lo smog che si trova nell’ambiente e, quindi, è facilmente presente quell’odore fastidioso poi in casa. Possono portare terra attraverso le zampe.

Oppure, anche se sono abituati a fare i loro bisogni all’esterno o nella lettiera, nel caso del gatto, potrebbe capitare di trovare pipì o cacca in giro per casa. Allora, che cosa fare? Ve lo diciamo qui di seguito.

gatto in casa su una sedia
Gatto in casa (Pixabay-News.Cani.it)

Bagnetto e spazzolatura

Quando si ha un cane o un gatto in casa il problema principale è la presenza del loro pelo ovunque, in tutte le parti della casa e su tutti i vestiti. Una buona abitudine sarebbe quella di spazzolare tutte le mattine sia il pelo del cane che il pelo del gatto. In questo modo ne perderà di meno.

Inoltre, sporadicamente, non sempre, è utile fare il bagnetto. Per il gatto è più difficile e quasi non necessario, dal momento che lui stesso è fissato con la propria pulizia, ma per il cane è necessario.

Alimentazione corretta

Molti sottovalutano l’aspetto dei cattivi odori che si lega indissolubilmente all’alimentazione. Invece, il cibo ha una sua importanza in questo. Diversi alimenti potrebbero portare flatulenza nel cane, problemi digestivi, ma non solo.

Pensiamo anche all’alito cattivo, ai problemi ai denti e alle gengive. Anche in questo caso sentiremo in casa un cattivo odore. Quindi, meglio prendere del cibo apposito per la salute dei denti.

Pulizia regolare

Con la presenza in casa di un animale domestico, si devono fare più pulizie del solito. Per prima cosa è cosa buona passare l’aspirapolvere tutti i giorni.

cane in primo piano
Cane in primo piano (Pixabay-News.Cani.it)

Inoltre, non bisogna concentrarsi solo sulle stanze, ma anche sugli oggetti del cane. Ricordatevi sempre di lavare i suoi giocattoli almeno una volta al mese e di pulire spesso le ciotole del cibo e dell’acqua.

Occorre disinfettare spesso per non incorrere nella presenza sgradita di germi e batteri e andare incontro a problemi di salute non solo negli animali, ma anche nelle persone.

Bicarbonato di sodio

Il miglior alleato in caso di cattivi odori in casa è il bicarbonato di sodio e lo è anche per diminuire l’odore che proviene dalla lettiera del gatto. Basta aggiungerne un po’ e mescolarlo alla sabbietta. Questo permetterà di assorbire l’odore sgradevole.

Aceto

Purtroppo, è capitato a tutti e capiterà ancora di trovare della pipì o della cacca in giro per casa. Al pelosetto può essere scappata, può trattarsi di un dispetto, ma qualsiasi sia il motivo di sicuro non ci sarà un buon odore nell’ambiente.

Una soluzione potrebbe essere acqua calda e aceto di mele. Si può aggiungere un po’ di bicarbonato di sodio e qualche goccia di limone per avere un profumo più piacevole.

Impostazioni privacy